Mariani
Made in Italy

LA STORIA

L’azienda fu fondata dai fratelli Mariani a Gorla, località allora alle porte di Milano, oggi inglobata nella metropoli.

Col passare degli anni, per far fronte alle crescenti richieste di mercato, si rese necessario (nel 1966) il trasferimento nello stabilimento di Zingonia (Bg), certamente più adeguato alla nuova realtà aziendale, sia come spazio che come mezzi di produzione (inaugurazione ufficiale 1° Aprile 1966).

Lo stabilimento occupava oltre 130 collaboratori che operavano in reparti altamente specializzati e dotati di attrezzature sofisticate per eseguire con la massima precisione le varie operazioni:

· stampaggio a caldo dell’ottone con l’impiego di robot
· reparto macchine transfer e plurimandrino
· macchine per la pulizia dei pezzi destinati alla cromatura
· impianto di cromatura
· reparto montaggio e collaudo a prova di tenuta
· pulizia ed inscatolamento dei rubinetti
· laboratorio test e controllo qualità
· deposito del prodotto finito
· reparto imballaggio e spedizione

Nel 1974 l’azienda entrò a far parte del Gruppo americano Masco Corporation, leader in più settori (edilizia - automobilistico - ricerca petrolifera) ed in particolare nella rubinetteria, con diverse divisioni operanti in tutto il mondo.

L’appartenenza al primo Gruppo mondiale nel settore della rubinetteria industriale consentì di sviluppare un insieme di azioni sinergiche che poi si tradussero in acquisizione di know-how di alto livello.

Dal 1° Gennaio 2008 l’azienda lascia la multinazionale americana e torna di nuovo completamente Italiana, impegnandosi in nuovi investimenti e nuove tecnologie per un prodotto ancor più “Made in Italy”.

Oggi le Rubinetterie Mariani possono quindi vantare un elevato livello di qualità, assicurato da avanzate tecnologie produttive, dalla scelta di materiali costruttivi estremamente affidabili e da costanti ed assidui controlli effettuati in ogni fase di lavorazione, fino al severo collaudo finale che sancisce definitivamente la validità del prodotto.

Ma non basta, l’alto livello qualitativo trova la sua espressione “visibile” nell’eleganza e nella purezza delle linee, nella raffinatezza delle finiture, tipiche del design italiano, capaci di accontentare anche i più esigenti, e soprattutto nel perfetto funzionamento nel tempo.